Gomorra e la pistola stampata in 3D

//Gomorra e la pistola stampata in 3D

Gomorra e la pistola stampata in 3D

Gomorra Pistola 3DSono le 21.10 di martedì e sei incollato alla TV per vedere la quinta puntata di Gomorra.
Finisce il riepilogo delle puntate precedenti e ti trovi, improvvisamente, catapultato al lavoro.
Sul 54 pollici di casa appaiono strumenti e software a te familiari: Cura, il software di slicing forse più usato nel nostro settore, una stampante 3D che inizia a stampare e, come si legge dal file caricato corpocannacalcio.stl si materializza un oggetto che, nel mondo del 3D e non solo, è molto controverso: una pistola.

Gomorra Pistola 3DAttorno al mondo delle armi, ciclicamente, si apre una sorta di “caccia alle streghe” nei confronti della Stampa 3D. “E’ lecito diffondere una tecnologia che ti permette di stamparti una pistola in casa?”
I vantaggi di una pistola stampata in 3D sono immediatamente evidenti: me la posso realizzare in casa ( quindi non è rintracciabile, non ha una matricola, non è registrata), non viene rilevata dai metal detector essendo stampata con materiale plastico, è molto più economica di una qualsiasi pistola presente in commercio.

Ma la domanda a cui nessuno sa rispondere è: “E’ veramente possibile costruirsi una pistola in casa, sfruttando la tecnologia FDM?”. Oh, meglio ancora, “Una pistola stampata in casa, con tecnologia FDM, è poi in grado di assolvere il suo compito, ovvero quello di sparare un proiettile?

Gomorra Pistola 3DNe discutevamo giusto lunedì sera, incredibile la coincidenza, ad un incontro di professionisti della stampa 3D. La risposta che ci siamo dati è NI. Stampare la pistola, effettivamente, non presenta nessun tipo di problema dal punto di vista tecnico. Si tratta di forme anche piuttosto semplici e lineari. Il problema principale, invece, è la capacità della canna di resistere all’esplosione provocata dall’innesco presente sulla cartuccia.

Gomorra Pistola 3DIn rete si trovano alcuni video dove si vedono all’opera pistole stampate in 3D, ma spesso fanno riferimento a tecnologie decisamente più evolute e  costose (per esempio si trova il video di una pistola stampata tramite Direct Metal Laser Sintering) o dove non si specifica che tipo di stampante e quale filamento siano stati usati (il che ci fa pensare che siano comunque state utilizzate tecnologie industriali e non di tipo domestico). Inoltre, a parte un video dove si vede un ragazzo effettivamente sparare, in tutti i video che si trovano in rete la pistola viene azionata da distanza di sicurezza, proprio per evitare che possa esplodere in mano.

La risposta che ci sentiamo di dare alla domanda in precedenza posta è: “E’ possibile stampare una pistola con tecnologia FDM, ma nemmeno per 100.000 euro noi proveremmo a sparare tenendola in mano.”

Gomorra Pistola 3DAnche Gennaro Savastano, nell’episodio in questione, pare la pensi proprio come noi.
Ovviamente la sceneggiatura ci presenta un Genny che non spara per ben altri motivi, ma a noi piace credere che non se la sia sentita di fare il BetaTester!!! E come non capirlo???

By | 2016-08-04T12:25:49+00:00 maggio 25th, 2016|News|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment